stampa | chiudi
Notizie dal Lago Fusaro
Sport - Canoa - giovedý 28 marzo 2013
Dopo un anno di duro lavoro e sacrificio da parte del gruppo canoa della nostra sezione si apre finalmente il Calendario Agonistico 2013 con la prima gara di domenica 24 marzo, vedendo impegnati i nostri ragazzi a Bacoli sul Lago Fusaro dove si sono svolti i Campionati Regionali di fondo e Canoa Giovani Fondo, presentandosi cosi la prima occasione per confrontarsi con gli atleti delle altre societá. Per la categoria ragazzi c era da affrontare una gara di fondo sui 5000 metri, mentre per gli allievi e i cadetti 2000 metri.
Questa gara era diversa dalle altre, era sentita di piu, c era voglia di riscatto per le occasioni perse in precedenza quando il gruppo era ancora in fase di allestimento o in modo scherzoso potremmo usare il termine "lavori in corso". Durante l anno non é bastata la pioggia, vento o mare forte a fermare i ragazzi che fissi non hanno saltato un allenamento e armati di pagaia e canoa scendevano in acqua con determinazione.
Caricate le canoe e tutta l attrezzatura sul furgone si parte per un viaggio breve ma che comunque basta a farti passare mille cose per la testa.
Arrivati sul campo di gara si scaricano le canoe e ci si prepara al momento cosi tanto atteso. Il tempo passa e arriva l ora di scendere in acqua dimenticando tutto e pensare solo a far bene. Ore 10:30 parte la prima gara K1 RAGAZZI METRI 5000 dove vede impegnati quattro nostri atleti. La gara piu sentita della manifestazione dove vede sfidarsi 10 imbarcazioni. Una partenza difficile dove l unica cosa che conta inizialmente è uscire dalla mischia, nei primi metri sfortunatamente dove non c è pietá per nessuno un nostro atleta Gianluca Castaldo viene abbattuto cadendo in acqua, mentre gli altri tre continuano la loro gara. Al primo giro di boa al primo posto c è un nostro atleta, Giuseppe Di Cristo e a seguire tutti gli altri, nei giri successivi il gruppo inizia a dividersi rendendo cosi piu chiare le posizioni, ormai Di Cristo é ben avviato, avendo un distacco dal secondo di 200 metri , l unico suo avversario è lui stesso, ma ció non lo distrae aumentando i colpi e la velocitá. Dietro vediamo Paolo Elefante e Francesco Esposito recuperare posizioni effettuando giri di boa con massima precisione e spettacolari da vedere. La gara dopo quasi 25 minuti no stop giunge al termine e la classifica finale vede Giuseppe Di Cristo al primo posto con un vantaggio piu di 500 metri sul secondo aggiudicandosi cosi il titolo di Campione Regionale Campania di Fondo sui 5000 metri, a seguire Francesco Esposito quarto posto dopo una battaglia per il terzo posto non ottenuto per poco e subito dietro Paolo Elefante quinto. Tra i ragazzi e i genitori c é molto entusiasmo per l ottima gara appena conclusa, ma tutto prosegue vedendo impegnato alle ore 11:04 Cascone Samuele nella categoria K420 Allievi B.
Oggi per Samuele è la prima gara,essendo l ultimo arrivato per lui era tutto una novità. Traspare la tensione e la paura. Sono tutti allineati in partenza e al via del giudice di gara l acqua schizza in alto a colpi di pagaiate, il nostro atleta inizialmente si lascia travolgere da chi ha piu esperienza di lui trovandosi in difficoltà ad uscire dalla mischia, ma basta un urlo, in coro direi, da parte degli altri ragazzi a terra e dei genitori ad accendere il turbo alla canoa. La mischia si allontana e noi armati di binocoli cerchiamo di capire un po cosa succede ma il sole non ce lo permette, dopo un po in lontananza vediamo i ragazzi avvicinarsi al traguardo e con stupore Samuele aveva recuperato tutti piazzandosi in seconda posizione con la quale va a concludere la sua gara. Accolto da tutti con una marea di complimenti porta dietro di se un sorriso enorme spiaccicato in faccia per tutta la giornata e non c é cosa piu bella che la nostra sezione possa vedere sul viso di un bambino. Ma ancora non è finita, c è lui, un atleta speciale, Giuseppe Cotticelli che noi tutti soci della sezione conosciamo. Non bastano parole o medaglie per definire l impegno, la passione che questo ragazzo ci mette in tutto quello che fa e non basta nemmeno un vento forte per fermarlo e fargli conquistare il terzo posto nella categoria Cadetti A. Le gare si concludono ora bisogna riempire quel vuoto nello stomaco causato dall ansia e dalla tensione con un bel panino.
Per concludere torniamo a casa con un piccolo bottino di tre medaglie, 1 oro, 1 argento e 1 bronzo ma quello che conta è che oggi ci siamo resi conto che possiamo far male e questo ci carica ancora di piu per le Nazionali di Sabaudia 7 e 8 aprile. Un ringraziamento va ai genitori che sono unici per quello che stanno facendo per il gruppo canoa e non solo, ma anche per l intera sezione. Poi un piccolo in bocca a lupo(crepi)va a me che dietro le quinte faccio da regista a questo nuovo progetto di una canoa diversa.
vittorio casino 

stampa | chiudi